enogastronomia

I sapori d'Abruzzo sono strettamente legati alle peculiarità geografiche della regione: il mare e la montagna. Un brodetto di pesce azzurro oppure la vongola dop sono i piatti tipici della costa abruzzese, da degustare magari su un trabocco a due passi dal mare con un bel calice di Trebbiano o di Pecorino.

 

Spostandosi all'interno tra le colline e le montagne si scopre la ricca tradizione abruzzese del mondo contadino. Fra i primi piatti i maccheroni alla chitarra con il sugo con le pallottelle occupano il posto d'onore.

 

Particolare anche il timballo (una sorta di lasagna di crepes) e li scrippelle (crepes) in brodo. Il maiale e l'agnello ne fanno da padroni nei secondi piatti. Diverse le ricette, ma meritano forse una menzione speciale la ventricina e il tacchino alla canzanese. Nella Marsica e nella valle Peligna gli ortaggi tipici d'Abruzzo: su tutti le patate ma anche il cardo bianco, la carota del Fucino, la lenticchia nera e l'aglio rosso. Senza dimenticare il tartufo e lo zafferano di Navelli.

A termine della cena si potranno assaggiare i dolci tipici come il parrozzo, i libretti (torrone di fichi), li calgiunitti (dolce fritto con ceci o castagne) e i bocconotti. Il tutto innaffiato da ottimo un buon Montepulciano.